menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Umbria è nella fascia di rischio "gialla": tutte le nuove regole Dpcm. La mappa nazionale

Il chiarimento è arrivato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo una lunga giornata di anticipazioni e smentite

Umbria zona gialla dal 6 novembre prossimo. Il chiarimento è arrivato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo una lunga giornata di anticipazioni e smentite. L'area 'Gialla' che poi si è scoperto essere l'equivalente di quella verde - ormai bandita - di cui si era parlato fino a poche ore fa. Il decreto per un mese, da venerdì 6 novembre fino al 3 dicembre, dividerà l’Italia in zone. Rosso, arancione o giallo: un semaforo (che potrà variare secondo i dati sanitari) stabilisce il livello di chiusura per ogni territorio.

Zona rossa per Lombardia, Piemonte, Calabria, Valle d'Aosta. Nell'area arancione, con criticità medio alta, ci sono Puglia e Sicilia'. Area Gialla: Umbria, Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria',Toscana, Molise, Marche, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, il Veneto e le provincie di Trento e Bolzano.

I divieti:  didattica a distanza alla superiori, per tutti coprifuoco alle 22 fino alle 5: dopo si potrà girare solo per lavoro, urgenze comprovate. Riduzione al 50% della capienza del trasporto pubblico chiusura nei giorni festivi e prefestivi dei centri commerciali a eccezione di farmacie, parafarmacie, negozi di alimentari tabacchi che si trovino all’interno dei centri commerciali chiusura di mostre e musei mascherine a scuola anche alle elementari.mascherina in generale obbligatoria sempre, se non per disabili, bambini sotto i sei anni e chi fa sport all’aria aperta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento