Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Spoleto

Canoista incastrato tra gli alberi caduti nel fiume, un pastore lancia l'allarme: vigili del fuoco in azione

È successo in Valnerina, dove la squadra del distaccamento volontario di Norcia è riuscita a liberare l'alveo del Corno dopo un'operazione durata più di sei ore

A lanciare l'allarme il pastore di un agriturismo di Cerreto di Spoleto, preoccupato per un canoista in difficoltà sul fiume Corno e quasi incastrato tra i tronchi dei tanti alberi caduti in acqua a causa delle piene dello scorso inverno.

Resosi conto del pericolo mentre portava al pascolo il suo gregge, l'uomo ha così deciso di chiamare i vigili del fuoco e dopo un quarto d'ora la squadra del turno B del distaccamento volontario di Norcia è giunta sul posto insieme a una guida del centro rafting 'Gioia' con venti anni di esperienza.

Nel frattempo il canoista era riuscito a districarsi autonomamente ma nonostante questo persisteva la situazione di pericolo e per evitare rischi futuri i vigili del fuoco si sono messi comunque all'opera, per rimuovere gli alberi (che avrebbero creato colino e sifone) e liberare l'alveo fluviale al termine di un'operazione durata circa sei ore, con tutte le manovere effettuate in piena sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canoista incastrato tra gli alberi caduti nel fiume, un pastore lancia l'allarme: vigili del fuoco in azione

PerugiaToday è in caricamento