menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brutte notizie dall'Avis, sempre meno donatori: "Sotto di 1254 donazioni programmate"

Le donazioni in Umbria, come a livello nazionale sono in calo e questo è un campanello d'allarme. Bisogna subito invertire la rotta perchè le previsioni per il futuro prossimo non sono buone. Ecco perchè

Sono in calo le donazioni di sangue in Umbria nel 2015 rispetto all’anno scorso. Questo il grido di allarme lanciato da Avis regionale Umbria, mercoledì 2 dicembre, durante la presentazione di una delle sue attività promozionali sull’importanza della donazione, la distribuzione di un’edizione speciale dei calendari Barbanera 2016. Avis Umbria, che conta oggi circa 32mila donatori, ha rivelato, inoltre, che a novembre 2015 la raccolta di sangue dei suoi donatori si è chiusa con dato negativo, - 0,69 per cento, pari a 272 donazioni in meno rispetto allo stesso periodo del 2014 e una diminuzione di 1.254 di quelle programmate. 

“Le donazioni in Umbria, come a livello nazionale – ha spiegato Magara –, sono in calo. Questa diminuzione ci preoccupa anche se non mette in discussione l’erogazione del sangue per le terapie sanitarie necessarie ai malati. Ci dà comunque un campanello di allarme se analizziamo l’andamento demografico del mondo occidentale. Da qui ai prossimi cinque anni, infatti, perderemo una bella fetta di donatori perché raggiungeranno il limite dei 65 anni di età”. In Umbria le persone che toccheranno questa soglia nel prossimo anno sono circa 1.700, rimpiazzate, stima Avis regionale, da non più di 700-750 nuovi donatori tra chi raggiungerà la maggiore età e, quindi, la possibilità di donare. 

Ecco l’importanza, per provare a invertire la tendenza, di due strumenti come il calendario Barbanera incentrato sull'importanza del donare - che sarà distribuito dal Corriere dell'Umbria - e il Giovane Barbanera - 5mila copie nelle scuole. “Ci vogliamo impegnare – ha dichiarato Girolamini per il Provveditorato agli Studi – per favorire la crescita della cultura della donazione. Apprezziamo i volontari Avis che si occuperanno della distribuzione dei calendari nelle scuole d’intesa con le dirigenze scolastiche. Un modo per essere presenti a tappeto e arrivare nelle famiglie passando attraverso studenti e insegnanti”.  

I calendari saranno anche distribuiti dai volontari Avis da sabato 5 a domenica 13 dicembre a Umbriafiere di Bastia Umbra durante Exporegalo e, nella versione dedicata ai bambini, con il Corriere dell’Umbria sabato 12 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento