rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Umbria, bosco devastato per costruire una strada abusiva: 200 piante tagliate, rischiano il carcere

Rischiano l'arresto e il carcere fino a quattro anni, con sanzioni che potrebbero arrivare complessivamente oltre i 60mila euro, i responsabili di un disboscamento e successiva costruzione di un tracciato stradale abusivo, in una zona boschiva tutelata dai vincoli paesaggistici della regione Umbria

Rischiano l'arresto e il carcere fino a quattro anni, con sanzioni che potrebbero arrivare complessivamente oltre i 60mila euro, i responsabili di un disboscamento e successiva costruzione di un tracciato stradale abusivo, in una zona boschiva tutelata dai vincoli paesaggistici della regione Umbria. 

I militari della stazione carabinieri forestale di Avigliano Umbro, hanno accertato che in una località del comune chiamata “Il Torrone” è stato realizzato tratto stradale ex novo, lungo circa 150 metri e largo 5 metri, all’interno di un’area boschiva per la cui esecuzione  sono state abbattute circa 200 piante di roverella, ciascuna di un diametro medio tra i 10 cm e 30 cm, l’estirpazione di ceppaie e la movimentazione di circa 700 metri cubi di terreno.

Un intervento illecito che ha trasformato e deturpato un territorio senza nessuna documentazione progettuale e nessun titolo abilitativo rilasciato dal comune, congiuntamente al parere della sovrintendenza ai beni culturali circa le autorizzazioni paesaggistiche. 

Tutti gli aggiornamenti su TerniToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, bosco devastato per costruire una strada abusiva: 200 piante tagliate, rischiano il carcere

PerugiaToday è in caricamento