Vivere e assistere 24 ore su 24 un figlio autistico: "Cara Regione ecco di cosa abbiamo bisogno"

Le famiglie con figli autistici chiedono un aiuto alla Regione dell'Umbria per un nuovo modello di assistenza sanitaria. Il consigliere regionale porta in audizione a Palazzo i genitori

Le famiglie con figli autistici chiedono un aiuto alla Regione dell'Umbria per un nuovo modello di assistenza sanitaria. Una richiesta che per il momento è stata rilanciata dal capogruppo di Fratelli d'Italia, Marco Squarta, che ha chiesto ed ottenuto un'audizione in commissione regionale (quella sanità) proprio delle associazioni sull'autismo.

"Con questa iniziativa vogliamo portare a conoscenza di tutti i consiglieri regionali e della Giunta stessa le difficoltà enormi che molti nuclei familiari si trovano a dover affrontare ogni giorno per garantire una assistenza adeguata a ragazzi e adulti affetti da questa patologia”.

Un primo passo per creare nuove condizioni politiche che portino al potenziamento i servizi offerti dalle due strutture regionali oggi operative. Il problema dell'assistenza ai figli autistici riguarda un numero crescente di famiglie umbre, visto che la diffusione della patologie sembra avere una progressione, probabilmente legata anche alla diagnosi sui bambini che viene effettuata con maggiore efficacia rispetto al passato. I ragazzi, ma anche gli adulti, che soffrono di autismo hanno bisogno di una assistenza continua, nell'arco delle 24 ore, che i genitori riescono a garantire con enormi sacrifici, umani ed anche economici.

L'obiettivo ha spiegato da Squarta è quello di che la Regione si faccia carico di potenziare le strutture sanitarie attive nell'ambito dell'autismo, "garantendone una apertura prolungata nell'intero arco della settimana, con un orario giornaliero più ampio ed anche con ipotesi di accoglienza nelle ore notturne”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

  • Incidente sulla E45, tir si ribalta e blocca la strada: un ferito, traffico bloccato

Torna su
PerugiaToday è in caricamento