Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Amici Radioterapia oncologica e la raccolta dei tappi di plastica: un gesto che non costa nulla, ma che frutta soldi alla ricerca

Distribuiti contenitori riscontrando un’adesione che aumenta perché in tanti c’è la voglia di migliorare l’ambiente e di essere protagonisti sul fronte della lotta contro il cancro

Cresce in diverse aree della provincia di Perugia la raccolta dei tappi di plastica, con una duplice finalità: ecologica e solidale. Il copyright della iniziativa è di ARONC (Amici della Radioterapia oncologica di Perugia) che proprio in queste settimane ha stretto accordi con i comuni di Valfabbrica , Cannara e Panicale per dare impulso ad una attività iniziata prima della pandemia con risultati importanti e conseguente introito di finanziamenti destinati alla ricerca.

A dare sviluppo all’attività di raccolta alcuni volontari dell’associazione, coordinati da Antonella Brughini: “ Abbiamo distribuito a esercizi pubblici e condomini appositi contenitori riscontrando un’adesione che aumenta perché in tanti c’è la voglia di migliorare l’ambiente e di essere protagonisti sul fronte della lotta contro il cancro, consapevoli che bastano poche accortezze per convogliare la plastica in ricicleria con saldo di denaro direttamente versato ad ARONC”. L’impegno dei volontari  viene sottolineato da Cynthia Aristei, presidente del Comitato scientifico dell’associazione e direttrice della struttura di Radioterapia oncologica dell’ospedale di Perugia :” Il loro impegno è straordinario, dedicano tanto tempo alla raccolta di materiali di plastica per finanziare i nostri progetti di ricerca dopo un brusco stop per la pandemia. La ripartenza ci fa ben sperare, fiduciosi che l’opera di sensibilizzazione che portiamo avanti raccolga sempre  maggiori adesioni”.

Per dare solo un cenno della portata del progetto, ARONC assicura che  un quintale  di tappi di plastica ben selezionati, frutta 150 euro. “Oltre ai tappi di bottiglie di acqua vengono raccolti anche coperchi di plastica di succhi di frutta,detersivi, dentifricio, creme spalmabili - specifica Giuliano Persichetti, che si occupa della raccolta di contenitori - con l’ accortezza che i tappi siano puliti per non abbassare la qualità del riciclo”. L’obbiettivo che l’associazione si ripropone in tempi brevi è quello di coinvolgere almeno una trentina di comuni delle province di Perugia e Terni. Lancia infine un appello Antonella Brughini: “Il nostro entusiasmo è contagioso, più cresciamo e meno inquiniamo. Aderire alla raccolta è semplice: contattateci al 334 3995833”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amici Radioterapia oncologica e la raccolta dei tappi di plastica: un gesto che non costa nulla, ma che frutta soldi alla ricerca

PerugiaToday è in caricamento