Cronaca

Dal 15 marzo al 6 aprile: tutte le regole nazionali e regionali su visite parenti, scuola, cultura, commercio

Da lunedì fino a tutte le festività pasquali si applicheranno la nuova ordinanza regionale che il decreto del Governo Draghi in chiave anticontagio

Il 15 marzo è una data molto importante per i cittadini e lavoratori dell'Umbria: entrano in vigore le nuove norme nazionali e quelle regionali per arginare la terza ondata di pandemia determinata dalle varianti inglese e brasiliana. Norme, divieti e regolamenti che ci porteremo dietro fino alle festività di Pasqua, comprese. Ecco gli schemi per evitare errori e salatissime multe da 400 a 3mila euro.

COVID: NUOVA ORDINANZA REGIONALE: Dal 15 marzo al 5 aprile. 

SCUOLE - I servizi socio-educativi della prima infanzia e i servizi educativi della scuola dell’infanzia saranno svolti in presenza in tutta la regione, fatta eccezione per i distretti sanitari che presentano le caratteristiche sopracitate. I distretti interessati dalla sospensione sono: l’Alto Tevere  (comprendente i comuni di Citerna, Città di Castello, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Pietralunga, San Giustino e  Umbertide); il Folignate  (Bevagna, Foligno, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Nocera Umbra, Sellano, Spello, Trevi, Valtopina);  l’Orvietano (comuni di Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle, Montecchio, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Orvieto, Parrano, Porano); la Valnerina (Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera); l’Assisano (Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara Valfabbrica) e il Ternano (Acquasparta, Arrone, Ferentillo, Montefranco, Polino, San Gemini, Stroncone e Terni).

Le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado svolgeranno le lezioni con modalità a distanza al 100% in tutto il territorio regionale.

Commercio: su tutto il territorio regionale, il sabato (già da domani 13 marzo) potranno rimanere aperti tutti i negozi di vicinato. Chiuderanno invece alle 14 del sabato le medie e grandi superfici e rimarranno chiusi tutto il week-end i centri commerciali. Domenica commercio chiuso fatta eccezione per farmacie, presidi sanitari, ottici, generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici, edicole librerie e tabacchi.

CULTURA E TEATRO - Torneranno in presenza in tutta l’Umbria i corsi individuali (ad esempio di musica, danza, teatro, lingue ecc), con distanziamento di almeno 2 metri e utilizzo della mascherina ffp2.


NUOVO DECRETO LEGGE DRAGHI dal 15 marzo al 6 aprile

LE VISITE AD AMICI E PARENTI SONO CONSENTITE IN ZONA ARANCIONE: solo all'interno dello stesso COMUNE, verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno dalle 5 alle 22; massimo in due persone oltre ai minori di 14 anni o persone non autosufficienti conviventi. 

Saranno ZONA ROSSA in automatico le  Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100 mila abitanti. Le visite ad amici e parenti non sono consentite. 

PASQUA IL 3, 4 e 5 APRILE sarà  Zona Rossa ROSSA tutto il territorio nazionale e solo in questi 3 giorni, nonostante la zona rossa, le visite a parenti ed amici sono consentite ma all'interno della stessa regione; verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno dalle 5 alle 22; massimo in due persone oltre ai minori di 14 anni o persone non autosufficienti conviventi; Coprifuoco dalle 22.  Divieto di spostamento tra Regioni, salvo casi di lavoro, salute o necessità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 15 marzo al 6 aprile: tutte le regole nazionali e regionali su visite parenti, scuola, cultura, commercio

PerugiaToday è in caricamento