menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa succede a Umbra Acque? Pioggia di lamentele sul servizio. M5S: "Per gli utenti situazione difficile"

le lamentele sono arrivate sui banchi del consiglio comunale per conto del Movimento 5 Stelle. "Sono ormai più di sei mesi che gli utenti del servizio idrico sono sottoposti a gravissimi disservizi"

Cosa succede ad Umbra Acqua da sei mesi a questa parte? Ma il nuovo software di Acea non dove essere la svolta per agevolare i servizi? Come mai alcune bollette arrivano dopo l'ultimo giorno utile per pagarle? Tante domande in attesa di risposte ufficiali. Per il momento l'unica cosa certa sono le denunce dei cittadini sui disservizi  denunciati non solo a Perugia ma anche in provincia. Ora le lamentele sono arrivate sui banchi del consiglio comunale per conto del Movimento 5 Stelle. "Sono ormai più di sei mesi che gli utenti del servizio idrico sono sottoposti a gravissimi disservizi, di ogni genere: dal blocco sostanziale delle funzionalità del servizio clienti, anche solo per comunicare l'autolettura, al blocco della fatturazione, alle lunghissime code agli sportelli" ha scritto Cristina Rosetti. Tutta colpa, a quanto sembra, del super software che "sembra avere bloccato l'intero sistema". 

"Già a fine gennaio - ha continuato la Rosetti - unici nel panorama politico, ci eravamo mossi con una interrogazione urgente, e mesi fa il Presidente Carini, su iniziativa del M5S, era venuto in commissione bilancio a relazionare sul suo mandato in Umbra Acque, l'andamento della Società. In quella sede aveva assicurato la prossima risoluzione di ogni disservizio. Invece, gli utenti stanno ancora subendo gravissimi disservizi: stanno arrivando bollette con un ritardo di oltre sei mesi, senza alcuna indicazione sulla possibilità di rateizzo; non di rado le bollette arrivano anche dopo il termine di scadenza, aggravando ancora di più la situazione. E non ci risulta che Umbra Acque abbia corrisposto ai cittadini per i gravi disagi alcun indennizzo". 

Gli sportelli sembrano di fatto incapaci di rispondere al flusso di utenza ed è di questa mattina - secondo il Movimento 5 Stelle - la notizia del prossimo incontro con il Prefetto, visto che i dipendenti si trovano a lavorare in condizione di grande disagio, che sembra imputabile al noto software che doveva invece ammodernare e rendere più efficiente il sistema. Una situazione grave. Il M5S ha depositato la seconda interrogazione urgente e chiederà anche l'intervento dell'Auri e dell'Autorità per il servizio idrico.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento