Tragedia a Umbertide, muore mentre lavora con un escavatore: inutili i soccorsi

Sul posto i vigili del fuoco di Città di Castello, il 118 e le forze dell'ordine. Per l'uomo, purtroppo, non c'è stato nulla da fare: inutili tutti i tentativi di rianimarlo

Tragedia a Umbertide intorno alle 13.30 di giovedì 8 agosto. Un uomo è morto mentre lavorava con un mini escavatore in località Migianella. Secondo una prima ricostruzione dei fatti si tratterebbe di un decesso causato da un malore. Sul posto i vigili del fuoco di Città di Castello, il 118 e le forze dell'ordine. 

Per l'uomo di 69 anni, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. All'arrivo dei soccorritori del 118 l'uomo, residente nel comune di Umbertide, era già morto.

Notizia in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento