menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina la proprietaria di un ristorante e scappa, catturato: 35enne arrestato

L'uomo è stato arrestato per i reati di rapina impropria e violazione dell'obbligo di soggiorno nel comune di residenza

Rapina impropria, lesioni personali e violazione dell'obbligo di soggiorno nel suo comune di residenza. Con queste accuse un italiano di 35 anni, residente a Città di Castello, è stato arrestato dai Carabinieri del Radiomobile della compagnia tifernate. I fatti risalgono a qualche giorno fa, a Umbertide. In particolare, dalla ricostruzione dei fatti ad opera dei militari intervenuti, il 35enne sarebbe stato sorpreso all'interno di un ristorante del centro storico di Umbertide dalla proprietaria dopo essersi impossessato del portafogli della donna riposto all'interno della sua borsa. 

Per la pronta e ferma reazione della donna, l'uomo non sarebbe riuscito a portare a termine il suo intento. Anzi, nelle fasi in cui la vittima tentava di fermarlo nell'attesa delle forze dell'ordine, l'uomo l'avrebbe strattonata per guadagnarsi la fuga e procurandole così  lesioni a un arto giudicate guaribili in undici giorni. Uscito dal locale è stato fermato nelle immediate vicinanze dai vigili urbani di Umbertide, che lo hanno consegnato ai carabinieri della Radiomobile intervenuti sul posto. 

Subito identificato, è emerso che il 35enne era gravato anche da un provvedimento di Sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Città di Castello. I militari hanno provveduto ad arrestarlo in flagranza di reato e condotto al carcere di Capanne. Il 28 luglio il Gip del tribunale di Perugia ha convalidato l'arresto e in attesa del processo ha disposto per l'uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento