Ubriaco aggredisce i carabinieri che non lo fanno andare in discoteca alle 3 di notte, arrestato

L'uomo era rientrato a casa e aveva spaventato la moglie che ha chiamato i militari. In manette per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, feriti i due carabinieri

Torna a casa completamente ubriaco, intimorisce la moglie e poi cerca di uscire di nuovo per andare in discoteca (alle tre di notte). La donna chiama i Carabinieri e lui si scaglia contro i militari.

È avvenuto a Perugia, nella notte tra sabato e domenica. Protagonista un sudamericano che ha trascorso la serata con degli amici, bevendo un po’ troppo. Una volta rientrato in casa si è messo a fare rumore, a ballare, a cantare e ha spaventato la moglie. Tanto che questa ha chiamato i carabinieri.

I militari hanno intercettato l’uomo proprio mentre intendeva uscire di casa per andare in discoteca. Alla vista dei Carabinieri, però, il sudamericano ha reagito con insulti e botte. Tanto che i militari hanno avuto bisogno delle cure mediche dopo aver portato a compimento l’arresto, anche grazie all’ausilio di una pattuglia della Guardia di finanza.

Così l’uomo, difeso dall’avvocato Fabrizio Castelvecchi, è finito in tribunale per la direttissima con le accuse di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni.

Il giudice ha convalidato l’arresto e ha rimesso in libertà l’uomo anche in virtù del fatto che lavora e non aveva precedenti specifici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • La Liguria ritorna in zona gialla mentre l'Umbria resta arancione: eppure i dati parlano chiaro, situazione migliore da noi...

Torna su
PerugiaToday è in caricamento