rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Bevagna

Completamente ubriaco orina su un portone e prende a calci i carabinieri: arrestato 37enne

Notte movimentata a Montefalco. I militari provano a parlaci e scoppia il putiferio. In manette anche una folignate 47enne col vizio della ricettazione

Tra la mattinata di domenica 8 febbraio e la notte tra mercoledì e giovedì 12 febbraio, i carabinieri della stazione di Bevagna hanno arrestato due persone.
Si tratta di una donna 45enne folignate, più volte deferita all’Autorità Giudiziaria per reati contro il patrimonio, che è stata accompagnata al carcere di Perugia Capanne su ordine del Tribunale di Spoleto, e un cittadino marocchino 37enne, arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

La 45enne è stata rintracciata domenica mattina, in casa sua, per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di ricettazione. I fatti contestati risalgono al febbraio 2014, quando nel corso della perquisizione dell’abitazione della pregiudicata, proprio i militari di Bevagna rinvenivano numerosi monili in oro, per un valore complessivo di circa 3.000 euro, poi risultati provento di furti in abitazioni avvenuti in Foligno e Bevagna in quel periodo. Nell’occasione la refurtiva fu restituita ai legittimi proprietari e la donna venne deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Spoleto. Nella circostanza il Pm titolare dell’indagine, valutata la gravità del fatto e la pericolosità del soggetto richiese la custodia cautelare in carcere che è stata eseguita domenica mattina.

La notte scorsa anche un 37enne cittadino Marocchino è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri di Bevagna mentre si trovava nel centro di Montefalco. Intorno all’una di notte un abitante del centro storico ha richiesto l’intervento dell’Arma tramite il “112” perché uno straniero stava orinando davanti alla sua porta di casa.

Nonostante le urla del proprietario di casa, l’uomo, che era in evidente stato di ubriachezza, aveva continuato indisturbato ad espletare i suoi bisogni fisiologici. Poi all’arrivo della pattuglia dei Carabinieri di Bevagna, lo straniero dapprima si era rifiutato di fornire i documenti e poi aveva iniziato ad offendere i militari che nel tentativo di calmarlo erano stati anche aggrediti con calci e spintoni, tanto da doverlo dichiarare in stato di arresto ed accompagnarlo in caserma dove aveva trascorso alcune ore in cella in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. In tarda mattinata il marocchino è stato portato davanti al Tribunale di Spoleto dove il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto l’obbligo di presentazione giornaliera alla Stazione Carabinieri di Montefalco in attesa del giudizio fissato per il prossimo 15 aprile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completamente ubriaco orina su un portone e prende a calci i carabinieri: arrestato 37enne

PerugiaToday è in caricamento