E' a un passo dal coma etilico ma guida lo stesso: fermato e denunciato e auto sequestrata

Ubriachi alla guida: chi zigzaga con l'auto alle tre del mattino, chi suona i citofoni e scappa, tre denunciati

Ubriachi alla guida fermati dalla polizia nell’ambito di alcuni controlli straordinari sul territorio. In particolare sono stati denunciati per guida sotto effetto d’alcol, un albanese, un ecuadoregno ed un italiano. Il primo è stato rintracciato alla guida della propria auto in zona via del Lavoro dopo che una segnalazione al 113 riferiva di un uomo che suonava insistentemente i citofoni di un condominio e che, poi, si era allontanato in auto. Fermato e controllato, presentava chiari sintomi di alterazione da alcool confermati dagli accertamenti dell’etilometro. L’auto, cointestata alla moglie dello straniero, è stata affidata a lei e per il conducente è scattata la denuncia.

L’ecuadoriano, un giovane di 34 anni, è stato invece fermato in via Fasani a bordo di un’auto con targa italiana, sottoposto all’alcol test riportava un valore di oltre 2 gr/lt, ben oltre la soglia consentita. Denunciato per guida in stato di ebbrezza, il suo veicolo è stato sequestrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, la Volante ha fermato un’auto che si aggirava, poco prima delle tre del mattino, in zona Pala Evangelisti. L’auto ha attirato l’attenzione degli agenti perché si aggirava muovendosi a zig-zag all’interno del parcheggio del Palasport. Al volante i poliziotti hanno trovato un italiano del ’66, sottoposto al test, il suo tasso alcolemico è risultato oltre la soglia consentita. Inevitabile, anche per lui, la denuncia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

Torna su
PerugiaToday è in caricamento