Posti di blocco per stanare ubriachi e drogati: addio patenti, quattro conducenti denunciati

Controlli straordinari sul territorio di Spoleto: posti di blocco e patenti ritirate

Immagine d'archivio

Strade al setaccio e controlli sul territorio di Spoleto da parte dei carabinieri: il bilancio è stato di quattro persone fermate per guida sotto effetto dell'alcol e patenti ritirate. I conducenti sopresi sono risultati postivi all'alcol test: per loro, oltre al ritiro della patente, è scattata anche una denuncia alla competente autorità giudiziaria per guida in stato di ebrezza.

Durante uno dei posti di blocco eseguiti dai militari sul territorio, è stato denunciato anche un cittadino albanese di 41 anni. Per lui l'accusa è di ricettazione: è stato infatti ritrovato in possesso di un telefono cellulare che era già stato precedentemente rubato. Nel corso dei controlli è stato anche arrestato un 28enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sopreso con oltre cento grammi di marijuana e denunciate altre cinque persone per possesso di sostanze stupefacenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Coronavirus e Fase 2, nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria: le attività che riaprono dal 3 giugno

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento