menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Turreno pronto a partire, avanti con polemica. Romizi: "Sarà il punto di riferimento della città"

Formalizzata la donazione dell'immobile, nuove scintille tra Regione e Comune. Bartolini: "Ora via al recupero"

Turreno, avanti tutta (con polemica) dopo le liti social tra la governatrice Marini e l'assessore comunale Fioroni. Il progetto per la valorizzazione e riqualificazione del cinema in centro storico a Perugia compie un altro passo avanti. Ovvero, ratificata formalmente la donazione della struttura dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia a Comune di Perugia (per due terzi) e Regione Umbria (per un terzo).

E adesso si può andare avanti. “Con la tappa di oggi – ha sottolineato il sindaco Andrea Romizi – il progetto per la riqualificazione del Turreno compie un passo in avanti decisivo. A nome dell’intera Amministrazione comunale e della città di Perugia voglio sentitamente ringraziare la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per aver creduto fin dall’inizio nella progettualità proposta dal Comune di Perugia con l’obiettivo di recuperare uno dei luoghi simbolo della cultura del nostro Centro storico. Siamo certi che grazie al progetto in essere il Turreno potrà tornare all’antico splendore e potrà rappresentare un punto di riferimento per la vita cittadina”.

Il progetto, spiega il Comune in una nota, “permetterà di recuperare in chiave moderna la vocazione ottocentesca della struttura, restituendo ai perugini un luogo di grande tradizione culturale destinato a diventare un “hub” in cui potranno trovare spazio i grandi eventi, ma che sarà altresì dedicato alle varie forme di produzione artistica come teatro, musica, danza ed arti visive, senza dimenticare l’attività convegnistica”.

Ma la bacchettata della Regione Umbria arriva lo stesso: “Questa mattina è stato sottoscritto l’atto che, con la donazione del Teatro Turreno da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia alla Regione Umbria e al Comune di Perugia, consente di procedere speditamente al recupero e alla riapertura di un luogo simbolo della città, contenitore strategico per il rilancio del suo centro storico, a beneficio dell’intera regione. Ci aspettiamo ora, come concordato con l’assessore comunale Fioroni, che il Comune dia rapida attuazione alle procedure che portino alla progettazione, all’esecuzione degli interventi e alla gestione del nuovo Turreno”. Parole dell’assessore regionale alle Risorse patrimoniali, Antonio Bartolini, che ha preso parte, nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, alla sottoscrizione dell’atto finale con cui è stata ratificata la donazione dell’immobile dell’ex cinema Teatro Turreno e Turrenetta per 2/3 al Comune di Perugia e per 1/3 alla Regione Umbria. Presenti il presidente onorario della Fondazione Carisp Carlo Colaiacovo e, oltre all’assessore regionale Bartolini, l’assessore al Marketing territoriale, Sviluppo economico e progettazione europea del Comune di Perugia Michele Fioroni, l’atto di donazione è stato sottoscritto dal presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Giampiero Bianconi, per la Regione dall’architetto Umberto Piccioni, dirigente del Servizio Demanio e Patrimonio, e per il Comune di Perugia dall’ingegner Fabio Zepparelli, dirigente dell’Unità operativa Acquisti e patrimonio. Successivamente fra Regione Umbria e Comune di Perugia è stata sottoscritta una intesa per la disciplina dei rapporti di comproprietà per la gestione e l’uso dell’edificio dell’ex cinema. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento