Turista inglese ferita e strattonata da uno scippatore: la salva l'intervento dei candidati Bellillo e Mandarini

L'episodio nella zona di viale Roma. Inseguito, il malvivente è riuscito a fuggire, c'è un identikit del presunto responsabile

Due candidati a sindaco e Gianluca Papalini, defensor civitatis, inseguono un nordafricano che ha strattonato e gettato a terra una turista inglese.

Stamane, alcuni dei presenti, convocati in questura, si vedranno sottoporre le foto segnaletiche per il riconoscimento formale. Ma il malvivente è stato già individuato: si tratta di un personaggio con diversi precedenti e dunque ben noto alle forze dell’ordine.

LA PREMESSA.

Alle 17.30 di ieri, al terminal minimetro del Pincetto, si vedono, per un incontro (organizzato dal gruppo Facebook “Perugia Sosta Selvaggia”) alcuni cittadini, insieme ai due candidati a sindaco, Katia Bellillo e Marco Mandarini. Con loro anche l’immobiliarista Gianluca Papalini, sempre attento a denunciare i comportamenti incivili che offendono la città. Si propongono un sopralluogo sui posti più intasati dalle auto in sosta irregolare.

È una battaglia dura, alla quale partecipa anche il nostro giornale, raccogliendo spesso le segnalazioni dei lettori.

IL PERCORSO.

Dal Pincetto, il gruppo attraversa Campo Battaglia, scende da sant’Ercolano ultimo tratto, quindi corso Cavour, per tutta la sua lunghezza, per poi uscire in viale Roma. E proseguire.

IL FATTACCIO.

All’altezza delle scalette che legano viale Roma con via Sant'Anna, il gruppo di circa 10-15 persone viene richiamato da rumori di tafferuglio. Inizialmente si pensa a un gioco di bambini, ma subito dopo si ode distintamente un grido di donna con richiesta di aiuto.

Il gruppo si accorge della presenza di un giovane nordafricano che cerca di scappare, lasciando a terra una signora anziana inglese che urla per il dolore. Il malvivente ha cercato di strapparle la borsa e il sacco, ma lo scippo – per fortuna e grazie alla resistenza opposta dalla donna – non è stato completato. Ma che ne è della povera signora? La donna, strattonata e trascinata, non ha mollato i suoi averi, ma è finita a terra riportando alcune ferite sulle braccia, sulla mano, sul collo. Restano sull’asfalto vistose macchie di sangue.

L’INSEGUIMENTO.

Vista la scena e afferrato il senso dell’accaduto, il gruppo lascia immediatamente viale Roma per salire le scalette che portano in via Sant’Anna, allo scopo di soccorrere la signora. Incrociano, lungo le stesse scalette, il malvivente che cerca una via di fuga, scendendo a rotta di collo.

Gianluca Papalini era rimasto leggermente arretrato, dato che stava dialogando col candidato a sindaco Marco Mandarini quando, accortosi del tipo che stava scappando, decide immediatamente di inseguirlo fin quasi ai binari della stazione di Sant’Anna. Purtroppo ne perde le tracce ma allerta il 113 che poco dopo è sul posto, in via Sant’Anna, davanti al civico 31.

I SOCCORSI.

Subito dopo è arrivata anche l’ambulanza che ha provveduto a medicare e portare al pronto soccorso la signora (foto). La straniera era ospite in un B&B qui a Perugia e avrebbe dovuto lasciare la città oggi per rientrare in Inghilterra.

In preda allo choc e al dolore, è rimasta per tutto il tempo seduta a terra, mentre il gruppo cercava di tranquillizzarla. Poi l’arrivo dei soccorsi e l’intervento sanitario, con medicazioni e collarino. A questo punto è sopraggiunto anche un suo amico inglese che il gruppo aveva provveduto a contattare.

IL CHI È DEL MALVIVENTE.

Il membri del gruppo hanno chiaramente visto il ragazzo in faccia. Già da una prima interlocuzione con la polizia, fatta una descrizione dettagliata, pare di essere pervenuti all’identificazione. Che, nella mattinata odierna, verrà ufficialmente confermata.

CONCLUSIONE.

La città perde smalto e attrattività, grazie a questi deprecabili fenomeni che nuocciono alla sua immagine. Con ogni probabilità, non rivedremo mai più quella turista, né i suoi amici, fra i travertini della Vetusta. Ciò che, invece, consola è la sensibilità e il senso civico dei perugini, accorsi prontamente a soccorrere la vittima di questa vile aggressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento