Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Turista palpeggiata e baciata per strada: processo bloccato per irreperibilità di imputato e vittima

La donna è stata avvicinata con una scusa e poi aggredita mentre passeggiava per Perugia

Imputato e vittima sono irreperibili. È quanto avviene nel caso di un 37enne straniero accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazza, straniera anch’essa, incontrata per strada.

La Procura di Perugia contesta all’uomo, difeso d’ufficio dall’avvocato Gloria Isidori, di aver avvicinato la donna mentre stava passeggiando per la città e “dopo essersi presentato con il nome …” e di “aver intrattenuto una conversazione” con la ragazza, “seguendola mentre la stessa faceva ritorno a casa”, e di averla aggredita “afferrandola per le braccia” e costringendola “a subire atti sessuali” consistiti in un bacio e nel palpeggiamento delle zone intime.

Dopo l’aggressione l’imputato, un cittadino gambiano, sarebbe scappato “a causa delle urla della persona offesa”, una americana in città per turismo.

L’accusa contesta anche le lesioni personali “perché in occasione della commissione del delitto (il 29 agosto del 2019, ndr), con la condotta descritta, cagionava” alla vittima “stato d’ansia e contusione alla spalla sinistra”.

L’ultima udienza era stata rinviata per le ricerche dell’imputato, considerato irreperibile, e per sentire la persona offesa. Anche quest’ultima, però, risulta irreperibile, tornata nel suo Paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista palpeggiata e baciata per strada: processo bloccato per irreperibilità di imputato e vittima
PerugiaToday è in caricamento