rotate-mobile
Cronaca

Truffe sugli acquisti online: denunce, processi e condanne. Ecco i 5 consigli della Polizia postale

Dalle pellicce alle bici da corsa, il raggiro corre sul web tra oggetti pagati e mai consegnati: un rischio per il 44% degli umbri che fanno acquisti su internet regolarmente

L’annuncio sulla bacheca virtuale recitava: “Vendo gruppo cambio per bicicletta da corsa Shimano 6800 Ultegra a 250 euro”. Un vero affare, visto che nuovo costa più di 800 euro. Per l’acquirente, però, si è rivelata una truffa, in quanto dopo aver pagato non ha ricevuto alcunché.

Due persone, difese dagli avvocati Francesca Forlucci e Fabrizio Schettini, sono finite sotto processo con l’accusa di truffa perché “operando in modo da far sembrare l’utente fornitore un venditore affidabile, ponendo quindi in essere artifizi e raggiri, inducevano in errore” l’acquirente “sulla serietà della proposta di vendita e si procuravano così l’ingiusto profitto rappresentato dalla somma di 250 euro che l’acquirente accreditava sulla carta Postepay ….”, ma senza che venisse “mai recapitato detto materiale”. Tutta la trattativa e le modalità di spedizione venivano concordate tramite messaggi dal cellulare, ma “Nonostante la maessaggistica tra le parti, successiva alla spedizione, confermasse, da parte del venditore, l’invio del bene, questo invece non giungeva mai a destinazione”.

Il giudice del Tribunale penale di Perugia ha condannato l’imputato difeso dall’avvocato Fabrizio Schettini a 6 mesi e 51 euro di multa, oltre che al pagamento delle spese processuali, mentre ha assolto l’altra imputata, difesa dall’avvocato Francesca Forlucci.

Una signora, difesa dall’avvocato Raffaele Felicini, è finita sotto processo per essersi fatta mandare i soldi per una pelliccia che aveva mesos in vendita online. In realtà, si difende la donna, poi la pelliccia non aveva più voluto venderla. Anche se i soldi, forse, non li aveva ancora restituiti. Fatto sta che la giustizia si era messa in moto e il processo è iniziato.

L’acquirente, per, non si è costituita parte civile e il giudice , applicando l’istituto della remissione tacita di querela, ha rinviato ad altra udienza, facendo notificare il verbale alla parte offesa. Se la persona offesa non si presenterà, il magistratato valuterà tale comportamento come remissione tacita di querela, con conseguente sentenza di non doversi procedere.

Per fronteggiare l’aumento degl acquisti online, conseguenza anche della pandemia e dei vari confinamenti in casa cui sono stati costretti i cittadini (è diventata la nuova normalità per il 44% degli italiani), la Polizia postale ha preparato un documento, con alcune indicazioni per fare acquisti sicuri. Soprattutto nel periodo natalizio.

Ecco i “5 consigli per gli acquisti” online tra privati, per fare acquisti online a distanza e in sicurezza.

INFORMARSI

Informati sempre su ciò che vuoi acquistare basandoti sulle tre caratteristiche fondamentali di un annuncio:

Prezzo →Confronta sempre diversi annunci per farti un'idea più precisa del prezzo senza farti allettare da un importo troppo basso.

Foto → Prediligi annunci con foto chiare e dettagliate e, quando possibile, con video o tour virtuali.

Descrizione → Orientati sempre su annunci ben strutturati e scritti correttamente, in grado di fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

CONTATTARE L’INSERZIONISTA CON LA CHAT UFFICIALE

Usa sempre la chat ufficiale della piattaforma che stai utilizzando, integrata nell’App.

Per qualsiasi tipo di comunicazione rimanere all'interno della piattaforma ufficiale ti garantisce sempre una maggiore sicurezza e protezione.

Per evitare brutte sorprese, diffida da chi ti chiede con insistenza di esser contattato su email o chat alternative.

PROTEGGERE DATI PERSONALI E SENSIBILI

Proteggi sempre i tuoi dati personali e sensibili. Valuta sempre attentamente quali dati fornire pensando se siano davvero necessari per quello che stai facendo.

Presta sempre attenzione a rimanere all’interno della piattaforma ufficiale, seguendo passo dopo passo le indicazioni per completare la compravendita in modo sicuro e garantito.

Non utilizzare mai link esterni o non sicuri in cui ti vengono richiesti dati di pagamento o sensibili.

Per qualsiasi dubbio contatta sempre il centro assistenza ufficiale della piattaforma.

SCEGLIERE SEMPRE SISTEMI DI PAGAMENTO E SPEDIZIONE UFFICIALI

Scegli sempre i sistemi di pagamento e spedizioni ufficiali, integrati nel processo di acquisto in App.

Con questi sistemi ogni fase della compravendita sarà interamente gestita e garantita dalla piattaforma.

Grazie alla protezione acquisti il denaro sarà trattenuto dalla piattaforma e inviato al venditore solo dopo che avrai confermato la ricezione dell’oggetto.

Scegli sempre la spedizione integrata per concludere un affare in sicurezza, potendo monitorare lo stato della spedizione e seguire l’intero processo di compravendita.

DARE LA PROPRIA OPINIONE

Prediligi gli affari con utenti valutati positivamente e collabora anche tu a rendere la tua piattaforma di compravendita preferita più sicura e connessa.

Valuta sempre gli utenti con cui concludi gli affari. La tua recensione è importante perché permette agli altri utenti di conoscersi tra loro, di fidarsi e di creare un ambiente più sicuro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe sugli acquisti online: denunce, processi e condanne. Ecco i 5 consigli della Polizia postale

PerugiaToday è in caricamento