menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altro che Verdicchio, è una truffa: vino bianco spacciato per Doc, scatta maxi sequestro

L'operazione è scattata nei confronti di una catena di distribuzione di Ascoli Piceno e Perugia. Denunciato il titolare della Cantina per frode in commercio

Vino bianco spacciato per Verdicchio, e una denuncia per frode in commercio. L'Ispettorato della Tutela per la Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari di Emilia Romagna e Marche ha sequestrato 150 mila litri di vino bianco venduto in dame da 5 litri e etichettato come Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc.

Peccato che quello non era per nulla il vino doc delle valli jesine ma era comune vino bianco. Per questo è scattata l'operazione nei confronti di una catena di distribuzione di Ascoli Piceno e Perugia che ha portato ai sigilli sulle bottiglie e alla denuncia del titolare della Cantina per frode in commercio, con l'aggravante della falsificazione di vino tutelato con marchio Doc. Come riporta Anconatoday Il vino comune era finito e destinato agli scaffali dei supermercati dove i clienti erano convinti di acquistare un Verdicchio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento