menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Hai vinto un milione e 800mila euro": il messaggio che ruba soldi e dati personali

Ancora un allarme della Polizia Postale dal profilo Una vita da social: "Occhio alla truffa, avvisateci"

Ancora una truffa. E la Polizia postale lancia un nuovo allarme dal profilo Una vita da social. Tutto comincia così: “Hai vinto un milione e 800mila euro".
Spiega la Postale: “Così, un sms in Italiano ma proveniente da un numero inglese, annuncia da mesi vincite milionarie a gente che non ha mai partecipato ad alcuna lotteria. In realtà, non si tratta assolutamente di buone notizie inaspettate, anzi è una truffa bella e buona. Nel testo del messaggio viene solitamente indicato un indirizzo email al quale si chiede di mandare una mail di conferma per riscuotere la vincita. "Congrat: hai vinto 1.856.432 euro - dice l'sms completo -. Numero vincente è 091834434548. Invia email per maggiori informazioni e richiedere il tuo premio: ecrediti.lotteria15@gmail.com".Ma l'indirizzo email può anche essere diverso, come si legge nel post e nei commenti riportati sotto una segnalazione fatta a febbraio sulla pagina Facebook de Le Iene. Chi ha provato a scrivere all'indirizzo ha poi ricevuto una richiesta di informazioni (nome, cognome, residenza) e soprattutto di soldi: tra i 400 e i 600 euro "per saldare gli obblighi fiscali e sbloccare la vincita".


E qui "i dubbi iniziano a trasformarsi in qualcosa di più. Bene, sempre fare una rapida ricerca su Google per capire se giri qualche bufala o truffa con caratteristiche simili. Chi ha infatti dato retta a quel +447805148686 si è ritrovato con qualche centinaio di euro in meno, e con i propri dati personali in mano a chissà chi. Attenzione, dunque, non solo alle truffe via email: ormai sono in agguato anche sul cellulare. Il consiglio è sempre quello di fare una rapida ricerca online e se il caso è sospetto di rivolgersi alla polizia postale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento