menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polizia a caccia di truffatori via web dopo le truffe a danno di una signora e una pensionata: due denunce

La prima ha acquistato dei vestiti online, ma non sono mai arrivati. La seconda è stata raggirata da un falso addetto delle Poste che le ha rubato i codici del conto corrente

Il personale del Commissariato di Spoleto ha denunciato due persone, due italiani con precedenti e pregiudicati, per una serie di truffe online a danno di una signora e di una pensionata di Spoleto.

La prima donna spoletina aveva acqusitato dei capi di abbigliamento via web, pagando regolarmente tramite bonifico. La merce, però, non arrivava e dopo inutili e ripetuti tentativi di ricontattare il venditore, alla vittima non restava che rivolgersi alla Polizia e denunciare la truffa.

Le indagini esperite dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Spoleto permettevano di individuare l'autore del raggiro, un truffatore seriale con a suo carico numerosi precedenti per lo stesso reato e già denunciato in diverse città d’Italia. Si tratta di un 50enne residente in provincia di Napoli del quale gli investigatori hanno ricostruito le modalità con le quali adesca le vittima e le raggira. L'autore si faceva bonificare la cifra su un conto corrente online, ma non provvedeva poi a spedire i capi di abbigliamento ordinati, facendo perdere le sue tracce.

Una seconda indagine è stata avviata dopo che una pensionata aveva denunciato di essere stata truffata. La donna aveva ricevuto una chiamata sulla sua utenza telefonica mobile da parte di un individuo che asseriva di essere dipendente di Poste italiane il quale facendole credere che vi erano problemi con la sua carta bancomat si faceva comunicare i dati di accesso al conto Bancoposta.

La denunciante successivamente si accorgeva che dal suo conto erano stati asportati circa 6 mila euro. Le indagini poste in essere hanno permesso di individuare e denunciare un cittadino italiano 1972 titolare del conto ove è stata accreditata la somma sottratta alla denunciante. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento