rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Cronaca

"Il suo annuncio è illegale, deve pagare per rimuoverlo": due a giudizio per truffa

Gli imputati sono accusati di avere contattato un inserzionista e cercato di spillare denaro convincendola che aveva pubblicato un annuncio illegale, da rimuovere solo a pagamento

Finge di essere l’avvocato di un sito di annunci di compravendite e tenta di truffare una ragazza che aveva messo in vendita un oggetto.

Due persone sono finite sotto processo con l’accusa di truffa nei confronti di una utente del servizio perché “dopo averla ingiustamente accusata di avere pubblicato un annuncio illegale sul sito” di compravendite, avrebbero fatto crederle “che per la rimozione dello stesso bastava inizialmente pagare solamente la somma di 0.88 euro mediante bancomat, con artifizi e raggiri, consistiti nel dichiararsi appartenente all’ufficio legale” del sito, cercavano “di indurla in errore tentando di farsi accreditare la somma di 100 euro su una postepay, asseritamente appartene alla Polizia postale”, ma in realtà intestata al complice.

I due non riuscivano nella truffa perché in quel momento il servizio di ricarica era malfunzionante.

La giovane si è costituita parte civile tramite l’avvocato Pasquale Perticaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il suo annuncio è illegale, deve pagare per rimuoverlo": due a giudizio per truffa

PerugiaToday è in caricamento