menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sigillo, contratta il prezzo con decine di sms, ma paga una bici inesistente

L'uomo ha contrattato il prezzo con decine di sms, peccato che quella "Bianchi" da corsa fosse nella realtà dei fatti inesistente

Aveva comprato una bici su internet. Costo iniziale 700 euro, ma alla fine tirando il prezzo era riuscito ad aggiudicarsela a 550 euro, ma non prima un fitto scambio di sms. La bici da corsa di marca “Bianca”, era stata messa in vendita su “Subito.it”, noto sito di compravendita.

L’uomo ha quindi pagato la somma in un ricevitoria Sisal e ha contatto il venditore, scrivendogli indirizzo e modalità di spedizione Ha aspettato, ma niente. A quel punto ha mandato un’altra serie di messaggio all’uomo che però non ha più risposto.

L’uomo si è quindi recato alla Questura di Sigillo, dove risiede e ha effettuato la denuncia, dichiarando di aver accreditato i soldi su una Post-Pay intestata a N.C., residente a Torino. Dopo i dovuti accertamenti i militari hanno scoperto che l’uomo nella realtà dei fatti era
torinese di nascita ma di fatto domiciliato in provincia di Foggia.  L’autore della truffa, identificato con certezza, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di truffa, avendo con artifizio indotto in errore l’acquirente per procurare a sé un ingiusto profitto con l’altrui danno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento