rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Intasca i ticket sanitari dei pazienti, gastroenterologo rinviato a giudizio per truffa

Il medico avrebbe sottratto 520 euro all'Asl per le visite in ambulatorio. Dovrà comparire davanti al giudice a dicembre

Un medico perugino di 43 anni è stato rinviato a giudizio con l’accusa di truffa per aver intascato 500 euro per le visite dei pazienti invece che versarli al Cup.

Il medico, difeso dagli avvocati Siro Centofanti e Nicola Di Mario, avrebbe fatto saltare la fila al Cup ai pazienti che dopo la gastroscopia necessitavano di ulteriori accertamenti istologici. Avrebbe chiesto soldi dicendo che poi avrebbe versato lui stesso all’Azienda ospedaliera.

Per il pm Gennaro Iannarone se li sarebbe intascati. Tutto tra il 2015 al 2016, salvo poi, per coprire l'inganno, inserire i codici da cui doveva risultare l'esenzione dal ticket.

Il giudice per le indagini preliminari Natalia Giubilei, ha disposto il rinvio a giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intasca i ticket sanitari dei pazienti, gastroenterologo rinviato a giudizio per truffa

PerugiaToday è in caricamento