menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vende pezzi di ricambio per auto inesistenti in rete, venditore scoperto e denunciato

L'acquirente ha pagato 550 euro per un cambio, ma non ha mai ricevuto nulla. Rivenditore sotto processo per truffa

Quel cambio in vendita in rete è proprio un affare: ben tenuto e a poco prezzo. Peccato che sia una trappola, perché neanche esiste e serve solo a far guadagnare chi ha messo l’annuncio.

Anche se non deve essere stato molto bravo a coprire le tracce, perché il venditore è stato rintracciato e denunciato per truffa, per aver “con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, con artifici e raggiri, consistiti nel dire falsamente a … che gli vendeva un cambio T175 con riduttore Dana 300, nel riceverne il corrispettivo e nel non inviare la res” inducendo in errore il compratore e procurandosi un “ingiusto profitto” di 550 euro.

L’uomo, difeso dall’avvocato Diego Ruggeri, dovrà comparire davanti al giudice Ciliberto il 25 novembre del 2020.

L’acquirente raggirato si è affidato all’avvocato Fulvio Maiorca per costituirsi parte civile per essere risarcito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento