Vende pezzi di ricambio per auto inesistenti in rete, venditore scoperto e denunciato

L'acquirente ha pagato 550 euro per un cambio, ma non ha mai ricevuto nulla. Rivenditore sotto processo per truffa

Quel cambio in vendita in rete è proprio un affare: ben tenuto e a poco prezzo. Peccato che sia una trappola, perché neanche esiste e serve solo a far guadagnare chi ha messo l’annuncio.

Anche se non deve essere stato molto bravo a coprire le tracce, perché il venditore è stato rintracciato e denunciato per truffa, per aver “con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, con artifici e raggiri, consistiti nel dire falsamente a … che gli vendeva un cambio T175 con riduttore Dana 300, nel riceverne il corrispettivo e nel non inviare la res” inducendo in errore il compratore e procurandosi un “ingiusto profitto” di 550 euro.

L’uomo, difeso dall’avvocato Diego Ruggeri, dovrà comparire davanti al giudice Ciliberto il 25 novembre del 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’acquirente raggirato si è affidato all’avvocato Fulvio Maiorca per costituirsi parte civile per essere risarcito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento