rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

"Accesso abusivo nel conto, spenga il cellulare e lo riavvi per sicurezza" , ma era un trucco per installare un virus e rubare i risparmi

La Procura di Perugia ha individuato cinque persone ritenute responsabili di truffa informatica: tutti ai domiciliari

Cinque misure di custodia cautelare sono state eseguite dalla Polizia postale di Perugia, Milano, Napoli, Bologna e Ancona nell’ambito di un’indagine su una serie di truffe informatiche.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Perugia, ha emesso cinque ordinanze di arresti domiciliari nei confronti di cittadini italiani, del Marocco e della Costa d'Avorio per il reato di frode informatica.

Secondo la Procura di Perugia i cinque avrebbero carpito informazioni riservate attraverso messaggi telefonici inviati via cellulare e replicanti logo e testo riferibile a diversi istituti bancari, con il quale le informavano di un accesso abusivo all'area personale dell'applicazione bancaria registrata sui loro dispositivi informatici.

Poco minuti dopo, un finto operatore della banca chiamava la vittima per comunicargli che ignoti avevano installato un virus sul suo smartphone o sul suo tablet. A quel punto, chiedeva di spegnere e riaccendere il dispositivo mobile, giustificando l'operazione con la necessità di formattare il sistema per evitare indebite intrusioni.

In realtà, in tal modo, gli indagati riuscivano ad installare sull'applicazione bancaria della vittima un file elettronico che rendeva possibile l'accesso al suo conto corrente.

I soldi prelevati venivano, poi, fatti confluire su carte di debito in modo da averne una immediata disponibilità.

Le indagini hanno permesso di accertare che le somme illegalmente sottratte ammontano a circa 50mila curo.

Nel corso dell'esecuzione delle misure sono stati recuperati e sottoposti a sequestro 16mila euro, di cui 8mila in contanti di vario taglio, unitamente a carte di credito e dispositivi informatici che saranno sottoposti a successiva analisi tecnica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Accesso abusivo nel conto, spenga il cellulare e lo riavvi per sicurezza" , ma era un trucco per installare un virus e rubare i risparmi

PerugiaToday è in caricamento