rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Affitta online una appartamento al mare, intasca la caparra e sparisce: condannato per truffa

Secondo il giudice la vittima aveva "patito un danno morale dalla perdita della possibilità di andare in vacanza"

Intasca una ingente somma per un appartamento vacanze fantasma e si becca una condanna per truffa, con l’aggravante di aver rovinato le vacanze alla vittima, impossibilitato a fare anche un solo giorno di mare.

L’imputato è stato condannato a un anno e otto mesi e 450 euro di multa per il reato di truffa per “aver inserito in rete l’annuncio relativo all’affitto di una casa vacanze” e con “artifizi e raggiri indotto in errore la vittima, la quale aveva versato la caparra dell’affitto sulla carta postepay intestata allo stesso accorgendosi però in un secondo momento che non esisteva nessun appartamento e che l’imputato, sedicente locatore, si rendeva irreperibile”.

L’annuncio dell’appartamento in affitto era stato fatto su un canale online di compravendita e la vittima aveva pagato la somma di 300 euro a titolo di caparra. L’appartamento, però, non era mai esistito. L’imputato si era difeso sostenendo di non sapere nulla dell’offerta e che l’inserzione dell’affitto dell’appartamento “era stata posta in essere da una donna mai identificata, che tale donna aveva posto in essere gli artifizi e i raggiri indicando quale intestatario della carta il proprio compagno”, cioè l’imputato. Quest’ultimo, però, “non aveva fornito una versione alternativa dei fatti, non spiegando perché la donna avesse indicato il numero della postepay a lui intestata ove effettuare l’accredito”.

Secondo il giudice, infine, non “poteva applicarsi l’attenuante del ‘danno lieve’ nei confronti dell’imputato in ragione della somma non modesta sottratta e del danno morale patito dalla vittima derivante dalla perdita della possibilità di andare in vacanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitta online una appartamento al mare, intasca la caparra e sparisce: condannato per truffa

PerugiaToday è in caricamento