menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La super nonna perugina smaschera i truffatori: "Spiacente, non ho un figlio maschio"

Solito trucco per spennare gli anziani. E a Perugia cresce l'allarme truffatori: come difendersi

Solito trucco per spennare gli anziani. E a Perugia cresce l'allarme truffatori. Il copione, ancora una volta, prevedeva la telefonata all’utenza di casa e la messinscena del parente trattenuto dai carabinieri a seguito di incidente stradale per la cui liberazione occorre versare ingenti somme di denaro.

Ma questa volta i due truffatori, un finto avvocato e un finto carabiniere, sono stati smascherati da una super nonna perugina. L'errore non è passato inosservato. Il finto avvocato ha riferito alla vittima, una 79enne perugina residente in zona Monteluce, che il figlio si trovava in una non precisata caserma. La donna gli ha risposto di avere solo una figlia. Niente maschi. Errore grossolano. I due truffatori, però, non hanno mollato l'osso e sono andati avanti col copione, sostenendo che la donna aveva capito male e che doveva versare 4.400 euro per il rilascio della donna.

Ma la perugina si era ormai insospettita e ha chiesto di poter parlare con la figlia. Il finto carabiniere prima le ha detto di no, poi le ha passato al telefono una voce femminile del tutto irriconoscibile che si è presentata come la figlia ed ha, a sua volta, richiesto il versamento del denaro. Ma, ormai, il raggiro era sventato e la donna, resasi immediatamente conto della situazione ha interrotto la conversazione e contattato il 113. Caccia aperta ai truffatori.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento