menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Suo figlio ha avuto un incidente e rischia il carcere": ruba ad un'anziana quasi mille euro: condannato truffatore

Le truffe agli anziani sono uno dei reati più odiosi e sentiti. Le tecniche per spillare denaro alle vittime sono molteplici, tra cui quella del finto incidente di un familiare

E' uno dei reati più odiosi commesso ai danni di persone indifese. Le truffe agli anziani spaziano dai finti tecnici e addetti di società di energia fino agli incidenti (del tutto inventati) di qualche familiare della vittima designata. L'ennesimo caso di truffe è approdato davanti al gup Lidia Brutti dove un 37enne, arrestato nel novembre del 2018, ha patteggiato, come riporta La Nazione, una condanna a un anno e sei mesi di reclusione.

Secondo gli inquirenti, l'uomo si sarebbe approfittato di un'anziana perugina di 90 anni: palesandosi come ufficiale giudiziario, sarebbe riuscito a sottrarle una cifra di circa 950 euro. La tecnica usata è ancora quella del finto incidente provocato dal figlio della vittima. Ed è qui che entra il gioco il raggiro: il familiare è nei guai, è stato trattenuto in caserma, e per farlo uscire occorre pagare. Il sedicente ufficiale giudiziario, o finto avvocato (la figura cambia di truffa in truffa) suonerà a casa della vittima per il ritiro del denaro. Il 37enne finito davanti al giudice era finito agli arresti domiciliari dopo una indagine dei carabinieri di Siena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento