menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex mariti come gangster: "Se testimoni contro di me... va a finire molto male"

Il giudice ha deciso, sentita la donna, di trasmettere gli atti e la trascrizione della testimonianza alla Procura di Perugia per effettuare eventuali indagini. Adesso spetterà, infatti, alla Procura fare luce sulla vicenda

“Io ho paura di lui, non so cosa potrebbe farmi”. La voce della donna sembra essere terrorizzata. Il pubblico ministero la invita a calmarsi. Nell’aula A aula del tribunale di via XIV Settembre cala il silenzio, quando la teste, in risposta a una domanda dell’Accusa, ammette: “Mi ha minacciata che se avessi testimoniato contro di lui avrebbe rivoltato tutto”.

A spingerla nel baratro l’uomo che aveva amato e con il quale aveva concepito quattro figli. Poi le denunce erano fioccate una dietro l’altro, spingendo la vittima a uscire da quella relazione divenuta troppo tumultuosa e impossibile da reggere. Oggi, primo aprile, si è presentata nuovamente in aula pronta a rendere la sua versione dei fatti, ma quando è stato il momento di testimoniare ha reso noto quanto successo, aggiungendo inoltre: “Io di quello là non mi fido proprio”.

L’uomo, difeso dall’avvocato Cristina Zinci, dal canto suo non si è presentato, preferendo rimanere fuori dal Palazzo di giustizia. Il giudice ha deciso, sentita la donna, di trasmettere gli atti e la trascrizione della testimonianza alla Procura di Perugia per effettuare eventuali indagini. Adesso spetterà, infatti, alla Procura fare luce sulla vicenda. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento