menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trevi, centro ippico completamente abusivo: ospitava trenta cavalli

Oltre mille metri quadrati di strutture e i campi di equitazione attrezzati annessi alle strutture equestri, sono stati posti sotto sequestro. I controlli della Guardia Forestale a tutela del benessere degli animali

Chiuso centro ippico a Trevi che era stato costruito abusivamente dalle stalle fino alla rimessa del fieno. La scoperta è stata fatta dagli uomini del Comando Stazione forestale di Campello sul Clitunno del Corpo Forestale dello Stato che hanno denunciato un imprenditore della zona proprietario di una struttura equestre, che ospita più di trenta cavalli appartenenti a diversi proprietari.

Per i manufatti adibiti a ricovero dei cavalli (box cavalli e paddock) e per i campi di equitazione attrezzati, non erano mai state rilasciate le necessarie autorizzazioni: l’autorizzazione paesaggistica, in quanto trattasi di area vincolata, ed il permesso di costruire.

Tutti gli immobili, che occupano una superficie coperta di più di mille metri quadrati, ed i campi di equitazione attrezzati annessi alle strutture equestri, sono stati posti quindi sotto sequestro. I cavalli ospiti della struttura sono stati sottoposti a specifici controlli in collaborazione con il Servizio Veterinario Asl di Foligno e sono risultati tutti in buone condizioni di benessere, regolarmente identificati mediante microchip ed iscritti all’anagrafe degli equidi.L’imprenditore proprietario delle strutture è stato deferito all’A.G. per violazioni alla normativa urbanistico-edilizia e sul vincolo paesaggistico-ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento