menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treno Roma-Foligno: straniero minaccia e aggredisce agenti, non voleva pagare il biglietto

L'uomo si era rifiutato anche di fornire le proprie generalità per evitare multa

Ha creato il caos - oltre che un forte ritardo sulla tabella di marcia - un nigeriano all'interno del treno Roma-Foligno. L'uomo non aveva nessuna intenzione né di pagare il biglietto oné, come alternativa proposta, di scendere alla prima fermata utile. Inoltre si è rifiutato di dare le proprie generalità al controllo che voleva redigere un verbale sull'accaduto. Il clima si è subito surriscaldato tanto che il dipendente di Trenitalia è stato costretto a chiamare la Polizia Ferroviaria rimettendosi in camino. Alla prima fermata utile sono saliti gli agenti della Polfer di Terni.

Il nigeriano li ha aggrediti e subito ed ha tentato di fuggire ma è stato subito immobilizzato. Alla fine, una volta fatto scendere dal treno, è stato denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità, per resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre, dopo un controllo in banca dati, è emerso che era clandestino sul suolo italiano dopo essere stato espulso ma non aveva ottemperato all'ordine del Questore di lasciare il Paese. L'ufficio di immigrazione ha preso in carico il caso per emettere una nuova espulsione, stavolta con accompagnamento alle frontiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento