rotate-mobile
Cronaca

Sciatore travolto da una motoslitta in Trentino: dopo un anno e mezzo arriva il risarcimento

L'uomo era stato trasportato a Perugia e sottoposto a un intervento per salvargli le gambe

Travolto da una motoslitta mentre scia, un 56enne perugino a un anno e mezzo dall’incidente ottiene un risarcimento a seguito del riconoscimento della responsabilità della società che gestisce il servizio di soccorso in slitta.

L’uomo era stato investito da una motoslitta mentre sciava in Trentino. Dopo un primo ricovero a Bolzano, dove si trovava per la settimana bianca, era stato trasferito a Perugia, all’ospedale Santa Maria della Misericordia, e sottoposto ad un intervento con il quale gli erano state salvate le gambe. "La gravità delle lesioni riportate ha necessitato l’utilizzo delle più avanzate strumentazioni, come la fissazione esterna di tipo circolare per la ricostruzione della tibia, l’ausilio di innesti ossei e delle più evolute tecniche di osteosintesi" aveva spiegato l’azienda ospedaliera, l’equipe chirurgica della Struttura Complessa di Ortopedia e traumatologia diretta dal professor Auro Caraffa dopo l’intervento.

L’incidente è avvenuto in Trentino Alto Adige: l’uomo era in settimana bianca quando, mentre sciava, era stato travolto da una motoslitta. Nel corso di lunghe trattative e tentativi di mediazione, la vittima, assistita dall’avvocato Francesco Maiorca, si è vista riconoscere un risarcimento in quanto la motoslitta avrebbe operato violando tutta una serie di regole di sicurezza sulle piste da sci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciatore travolto da una motoslitta in Trentino: dopo un anno e mezzo arriva il risarcimento

PerugiaToday è in caricamento