menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il balzello, pagheranno gli umbri il pedaggio sulla futura E/45? No. Anzi sì. Forse Ni

E' un balletto di dichiarazioni ufficiali sulla trasformazione in autostrada della strada statale più transitata dagli umbri. Nella stessa maggioranza accuse e pareri opposti...

Si paga. Non si paga. No, si paga. Chissà. L'unica certezza: non si sa nulla né come né quando eventualmente si pagherà il pedaggio dopo la trasformazione della E/45 in autostrada previsto dal Governo con tanto di finanziamento e scandenza lavori intorno al 2017-2018. Chiarimenti sul pagamento degli umbri del pedaggio era stato chiesto dal capogruppo di Forza Italia Raffaele Nevi all'assessore alle infrastruttura Silvano Rometti: “L'Esecutivo regionale spieghi cosa intende fare per favorire al massimo la trasformazione in autostrada della E45, scongiurando però il pagamento del pedaggio almeno per i cittadini umbri". 

E l'assessore Rometti rispose tranquillizzando gli umbri ma non tutta la maggioranza come vedremo in seguito: "Nel progetto approvato dal Cipe - ha aggiunto Rometti - è presente un sistema di pedaggiamento con accessi con sensori ottici automatici nel tracciato umbro dell'autostrada: un sistema 'free flow' che rende l’accesso libero, con un sensore sull’auto autorizzata dagli umbri, e facilitato anche da un punto di vista economico".

Insomma niente caselli (e si sapeva) ma non molto chiaro se in realtà si pagherà oppure no anche per coloro che si spostano per piacere e lavoro sulla strada di casa. Non a caso l'assessore Rometti ha chiesto di fare massa con tutti i rappresentanti istituzionali per far valere le ragioni dell'Umbria: "Nella fase che si apre ora le Regioni avranno un grosso ruolo per continuare a portare avanti questa battaglia. Dovremo avere vicino a noi anche gli organi di governo, i nostri rappresentanti parlamentari, perché credo che questa sarà una battaglia importante. Ritengo che la trasformazione della E 45 sia un’opera che la Regione Umbria ha scelto di condividere da tempo e sulla quale noi stiamo andando avanti, con impegno e con molta presenza tutte le fasi progettuali e di accordo con il ministero stesso”. 

Ma l'ex consigliere verde ora nell'Idv, Oliver Dottorini, non crede alle parole dell'assessore della sua stessa maggioranza: “Purtroppo il pedaggio sulla futura E45 autostrada ci sarà e colpirà tutti, cmpresi i cittadini umbri. La Giunta infatti non ha affatto chiesto l'esenzione per i residenti, ma soltanto agevolazioni e facilitazioni. Anche perché in mancanza dell'intervento diretto dello Stato, è solo con la garanzia del pedaggio che i privati accetteranno di investire miliardi di euro su un'opera di queste dimensioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento