menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Dramma in Umbria, la moglie sente una forte esplosione e trova il marito carbonizzato

E' accaduto nel pomeriggio di oggi all'interno di un laboratorio allestito nel retro di un'abitazione isolata dove c'era anche della benzina per mezzi agricoli

Tragedia nel tardo pomeriggio di oggi in una abitazione isolata a Casco dell'Acqua, nel comune di Trevi. Un uomo di 80 anni è morto carbonizzato all'interno di un piccolo laboratorio allestito nel retro della casa dove viveva con la moglie. E' stata lei ad avvertire una violenta esplosione e le fiamme che stavano propagandosi nel laboratorio, dove era custodita anche della benzina per mezzi agricoli. La donna, sotto choc per quanto stava accadendo, ha comunque allertato subito i soccorsi, ma purtroppo per l'80enne non c'è stato più nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere le fiamme e i carabinieri di Trevi per far luce sulla vicenda, che comunque lascia pochi dubbi agli inquirenti. Gli accertamenti sono in corso, ma da quanto si apprende, la tragedia sarebbe frutto di un incidente domestico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento