menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incubo traffico alla riapertura delle scuole a Porta Pesa: "La Giunta Romizi deve intervenire, subito"

Conto alla rovescia per il ritorno in aula. Approvato l'ordine del giorno M5s in consiglio comunale

Il conto alla rovescia per il ritorno a scuola e l'incubo traffico a Porta Pesa. L'ordine del giorno del Movimento 5Stelle in consiglio comunale passa e ora la giunta Romizi dovrà intervenire. 

E’ stato approvato con 7 voti a favore (opposizione e Perari), 8 astenuti (maggioranza) e 3 contrari (Fdi) l’ordine del giorno del consigliere Giaffreda, con il quale "si chiede alla giunta di adottare misure urgentissime finalizzate a garantire la sicurezza e la facilitazione del transito (veicolare e pedonale) e della sosta nelle vie prossime alle scuole del centro storico di Perugia, specie con riferimento alla zona di via Porta Pesa, a tutela degli alunni e delle loro famiglie".

“Premesso che sono contrario al traffico non regolato e alla sosta selvaggia, ma anche alla chiusura di Corso Bersaglieri, lo spirito di questo odg –ha precisato Giaffreda- è prettamente politico più che tecnico, perché se si prendono delle decisioni, anche giuste, esse devono portare a soluzioni praticabili per i cittadini. A mio avviso –ha detto- quelle che l’amministrazione ha messo in atto nell’area di Porta Pesa non sono sufficienti a garantire il diritto di ciascun genitore di portare a scuola i figli con sicurezza e dignità.”

Secondo Giaffreda, infatti, "non risultano essere state mai adottate misure specifiche (ad esempio la realizzazione di parcheggi di interscambio), in tema di viabilità, per rendere compatibile il transito dei veicoli con la necessità di sostare temporaneamente l’auto in prossimità delle scuole; i numerosi divieti di sosta e di fermata presenti lungo le strade che conducono alle diverse scuole non consentono in alcun modo di lasciare l’auto, anche solo per il tempo necessario ad accompagnare un figlio a scuola; infine, le recenti misure adottate, ovvero quella della chiusura di Corso Bersaglieri e quella della installazione di paletti dissuasori di sosta davanti alla scuola Santa Croce di certo non agevolano una situazione già piuttosto congestionata".

L’assessore Wagué ha sottolineato che "i problemi legati al traffico nella zona di Monteluce/porta Pesa sono noti da tempo. Per questa ragione, di concerto con i dirigenti scolastici ed i rappresentanti dei genitori, sono state concordate alcune azioni che hanno prodotto un sensibile miglioramento della situazione. Il riferimento è all’introduzione del servizio di piedibus e di tre linee speciali Acap (una da Ponte San Giovanni, una da San Sisto ed una da Ponte Pattoli) che hanno permesso di ridurre di almeno 50 unità il numero delle automobili private. A ciò si aggiunge la presenza costante nelle ore di punta di due vigili urbani e dei volontari auser".

Alla ripresa dell’attività scolastica, spiega il Comune in una nota, "la zona sarà comunque oggetto di un attento monitoraggio per verificare la tenuta delle iniziative assunte e, se del caso, per apportare dei correttivi".

Il consigliere comunale del Pd, Sarah Bistocchi, ha ricordato che "la zona di Porta Pesa, peraltro molto contenuta nelle dimensioni, ospita circa 1300 studenti; per questo i problemi di mobilità e traffico sono in parte inevitabili. Per cercare di contenerli la precedente Amministrazione Boccali aveva proposto un progetto finalizzato al trasferimento della scuola Ciabatti all’interno della Nuova Monteluce. Di questa iniziativa, con l’avvento della giunta Romizi, non si è saputo più nulla; certamente anche per questo la situazione a Porta Pesa non è minimamente migliorata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento