menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga per ogni richiesta, la Guardia di finanza scopre un'organizzazione multietnica: sequestro da 100mila euro

Sei ordinanze di custodia cautelare, 12 denunce e quattro arresti in flagranza: bloccato un canale di rifornimento degli spacciatori di Peerugia, trovati hashish, coca, eroina, oppio e ketamina

Droghe per tutte le richieste. Hashish, eroina, cocaina, ketamina liquida che i finanzieri del comando provinciale della Guardia di finanza ha sequestrato nell'ambito di un'articolata operazione che ha portato a individuare un sodalizio dedito al traffico internazionale di stupefacenti e allo spaccio. Cinque le ordinanze di custodia cautelare, in carcere nei confronti di due cittadini marocchini e 3 albanesi, e con obbligo di dimora per un italiano, dodici le persone complessivamente indagate di cui 4 arrestate in flagranza. 

Tutto è iniziato con il monitoraggio degli spostamenti di un perugino che, di ritorno dal Marocco, è stato arrestato perché trovato in possesso di un carico di hashish, e oppio, cocaina e ketamina liquida rinvenuti nella sua abitazione. 

Successivamente, le indagini hanno condotto all’arresto di un tunisino, di un nigeriano e di un camerunense, tutti responsabili di detenzione di eroina che, secondo le indagini, sarebbe stata destinata allo spaccio nel perugino. I primi tasselli per ricostruire l'organizzazione che, in considerazione dei sequestri effettuati, gestiva un articolato mercato di spaccio. 

COmplessivamente sono stati sequestrati oltre 3 kg di sostanze stupefacenti (1.700 grammi di hashish, 700 milliletri di ketamina in forma liquida, 600 grammi di eroina, 220 grammi di oppio e 36 grammi di cocaina), destinate alle piazze di spaccio cittadine, che avrebbero fruttato  circa 100mila  euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento