Rave party senza autorizzazioni, 4 perugini si beccano una denuncia: retata polizia e carabinieri

Ben 70 i denunciati. Il tam-tam partito dai social. Centinaia i giovani provenienti dal Centro Italia

foto d'archivio

Un rave party completamente abusivo il giorno di Ferragosto. E' questa la scoperta fatta dai poliziotti del commissariato di Chiusi che, in una località collinare di Montepulciano, insieme ai colleghi della Questura di Siena e i Carabinieri, sono intervenuti per mettere fine all'evento, identificando i partecipanti e gli organizzatori. Tra i 70 denunciati ci sono anche quattro perugini che si erano recati in terra di Toscana il giorno prima - il 14 - piazzando anche delle tende in attesa dell'inizio ufficiale del rave party.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I 4 perugini erano venuti a conoscenza dell'evento e della località tramite i social. Lo stesso vale per diverse centinaia di giovani, tra i 17 e i 35 anni, che hanno raggiunto Montepulciano da tutto il Centro Italia. Il rave party, come scoperto dalla Polizia e dai Carabinieri, era privo di tutte le autorizzazioni necessarie inoltre gli organizzatori avevano occupato un territorio privato appartenente ad un'azienda agricola. La denuncia rivolta ai partecipanti è quella di occupazione abusiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

Torna su
PerugiaToday è in caricamento