menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tortura e ammazza i gatti in un garage, la Cassazione conferma la condanna

Quattro mesi di reclusione (pena sospesa) per un giovane perugino al centro di un caso di maltrattamenti e uccisione di animali

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a quattro mesi di reclusione (pena sospesa) ad un giovane perugino per aver ucciso, scuoiato e abbandonato un animale davanti al cancello di una scuola.

Il giovane, difeso dall’avvocato Franco Libori, era stato condannato dalla Corte dell’appello di Perugia dopo che in primo grado era stato assolto per l'insussistenza di un nesso tra i resti organici riconducibili ad animali (per lo più gatti) ritrovati all'interno del fondo abusivamente occupato (nello stesso condominio dove abitava) e il gatto trovato appeso e scuoiato.

Per il pm Manuela Comodi, invece, nell’atto di appello sussistevano correlazioni “tra le modalità di uccisione del gatto e gli strumenti di tortura ritrovati nel laboratorio, adatti a provocare la morte e e la scuoiatura così come constatate sul corpo del povero animale” e “la vicinanza tra la scuola e il garage di San Sisto “distanti tra loro solo poche centinaia di metri”.

All’interno del garage del giovane erano stati trovati manufatti in legno adibiti a ghigliottina, altri per immobilizzare gli animali, siringhe intramuscolo e contenitori con materiale organico immerso in un liquido tra cui testa e zampe di gatto. Oltre a coltelli, forbici e quattro maschere in pelle costituite da teste di gatto scuoiate.

Soddisfazione è stata espressa dalla Lav a livello nazionale e locale, associazione che si era costituita parte civile tramite l'avvocato Gemma Bracco, per la sentenza e ha avanzato una richiesta di intervento da parte del sindaco di Perugia affinché al giovane non venga permesso di detenere animali.

Un processo per reati simili si è aperto, sempre a carico del giovane, davanti al giudice monocratico del Tribunale di Perugia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento