menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro storico, la Torre degli Sciri pronta ad ospitare 12 giovani coppie

Il programma di recupero della Torre degli Sciri fa parte degli interventi ammessi a finanziamento dalla Regione Umbria, nell'ambito del Programma di Riqualificazione Urbana "Puc2" del Comune di Perugia

Su per 180 scalini, fra mura spesse, archetti a sesto acuto, ballatoi originali sostenuti da archi a sesto ribassato, feritoie e volte, in uno scenario che per secoli è stato nascosto alla vista, fino ad arrivare alla straordinaria terrazza posta sulla sommità, nel pieno rispetto della struttura originale, da cui Perugia e il paesaggio circostante si ammira dall'alto come in una sorta di fantastico diorama.

Si è presentata così stamani - 30 novembre - la Torre degli Sciri a Perugia, unica torre medievale rimasta intatta a Perugia, sopravvissuta al contrario delle altre a terremoti, guerre e demolizioni, nel corso di una visita che l'assessore alle Politiche della Casa Stefano Vinti ha compiuto con alcuni giornalisti al cantiere, attualmente impegnato nel ripristino del monumento, insieme al recupero della Chiesa e dell'antico convento, in cui troveranno posto 12 appartamenti di edilizia residenziale (la proprietà è dell'Ater), destinati ad altrettante giovani coppie, con un canone di locazione concordato.

Il programma di recupero della Torre degli Sciri fa parte degli interventi ammessi a finanziamento dalla Regione Umbria, nell'ambito del Programma di Riqualificazione Urbana "Puc2" del Comune di Perugia. Il costo dell'intervento di recupero dell'ex-convento, destinato all'edilizia residenziale, ammonta a 2 milioni 500 mila euro, un milione 235 mila euro finanziato dalla Regione, un milione 265 mila dall'Ater (che e' proprietaria della struttura) con fondi propri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento