menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il grande Albertazzi avrebbe compiuto 93 anni: quel suo veliero dipinto di suo pugno a Torgiano

La Sala San Tommaso, adiacente alla chiesa parrocchiale di Torgiano, è impreziosita da un autografo con carattere di eccezionalità. Ecco la storia

dI Sandro Francesco Allegrini

Oggi, 20 agosto 2016, Giorgio Albertazzi avrebbe compiuto 93 anni d’età. È perciò d’attualità raccontare che la Sala San Tommaso, adiacente alla chiesa parrocchiale di Torgiano, è impreziosita da un autografo con carattere di eccezionalità. Sulla parete sinistra interna, difatti, il noto attore, recentemente scomparso, ha vergato di suo pugno l’immagine di una nave con una scritta seguita dalla firma. Albertazzi era venuto nella città dei Vinarelli in occasione dell’esposizione dell’amico, e medico personale, Lorenzo Fonda, in mostra a palazzo Malizia e nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo, con la gigantesca tela che rappresenta Santa Teresa di Gesù.

L’attore era entrato nella sala San Tommaso, di fresca inaugurazione, ed aveva disegnato il veliero, accompagnato dalla scritta in corsivo “Ci sono giorni di mare e giorni di terra”, memore forse della sua celebre interpretazione dantesca del “Canto d’Ulisse” o del “Moby Dick” (da Melville), una produzione del Teatro Stabile dell’Umbria, per la regia di Antonio Latella, rappresentata al Morlacchi.

A Perugia l’attore era molto legato per aver recitato in tante occasioni al teatro Morlacchi. L’ultima
volta nel “Cercando Picasso” di Antonio Calenda. A completare il grafema, nello scafo, in stampatello, Albertazzi ha scritto “Amore, auguri”. Subito sotto la firma e la data: 5/VIII/2014. Certamente questo elemento costituisce un valore aggiunto per la sala, voluta dal parroco don Giuseppe, e adibita a scopi ricreativi e culturali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento