Ubriachi, molesti e alla guida: raffica di denunce da parte dei carabinieri

Controlli a tappeto dei militari: nei guai dei giovani di Todi, Spoleto e Collazzone. A Deruta un professionista del luogo si è rifiutato di fare i test antidroga e a Todi uno straniero "molesto" ha seminato il panico in un bar

I carabinieri di Todi, nel corso dei controlli alla circolazione stradale, hanno sorpreso tre giovani di Todi, Spoleto e Collazzone, che circolavano, alla guida delle proprie auto, in palese stato di ebbrezza alcolica.
Lo spoletino, oltre ad essere in preda ai fumi dell’alcol, è stato sorpreso nei pressi di un bar di una frazione tuderte nonostante fosse sottoposto alla misura di prevenzione del “divieto di ritorno” nel comune di Todi.

Considerato il tasso di alcol nel sangue accertato, superiore ai limiti massimi consentiti dalla legge, ai tre “bevitori” è stata immediatamente ritirata la patente di guida. Le auto, invece, in due casi sono state affidate ai familiari e, nell’altro, è stata sequestrata per la successiva confisca.

Gli stessi militari sono intervenuti poi a Deruta, dove un libero professionista 31enne, del luogo, si rifiutato di sottoporsi all’accertamento per verificare l’assunzione di sostanze stupefacenti.

Infine, a Todi, un cittadino magrebino del luogo, noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso all’interno di un esercizio pubblico, in stato di ubriachezza molesta ed in orari non consentiti dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, a cui era stato sottoposto. Ovviamente, tutti e cinque i soggetti, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Spoleto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento