menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Todi, pilota Alitalia spara in casa: compagnia lo sospende

La Procura di Spoleto, che stava indagando sui fatti, sullo stato di salute dell'uomo che ha sparato al culmine di una lite famigliare nel giorno di Pasqua: "Non spetta a noi decidere se può svolgere servizio"

Alitalia ha sospeso il pilota che il giorno di Pasqua, al culmine di una lite familiare, avrebbe sparato alcuni colpi di pistola. A confermare la notizia all'Ansa è un portavoce della compagnia aerea. La Procura di Spoleto che da domenica sta indagando sui motivi della sparatoria, avvenuta in un'abitazione di Todi, avrebbe contattato l'Alitalia per informarla della situazione e precisare che non spettano a questo ufficio "le valutazioni concernenti l'idoneità del pilota al servizio di Alitalia. Sarà compito della compagnia decidere se l'uomo è psicologicamente idoneo per portare avanti il proprio lavoro". Tempestiva la decisione della compagnia aerea.

ECCO CHI E' IL PILOTA UMBRO SOSPESO

Il fatto. Nella casa c'erano i due figli e il padre quando il fatto è avvenuto al culmine di una lite. I colpi sarebbero stati esplosi da uno dei due figli che deteneva regolarmente un'arma e che vive e lavora fuori dall'Umbria. In particolare l'uomo indagato è un pilota dell'Alitalia. Un fatto questo non secondario anche perchè lo stato di salute dei piloti è ormai diventato un motivo di dibattito internazionale dopo quello che accaduto sull'airbus  Germanwings fatto precipitare dal co-pilota suicida sulle Alpi francesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento