Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Deruta

Assalto in villa, coniugi malmenati e rapinati: due arresti

I due sono ritenuti responsabili dell’ipotesi di reato di rapina, sequestro di persona, lesioni personali aggravate, porto illegale di arma bianca e detenzione illegale di una pistola

I Carabinieri della Compagnia di Todi hanno tratto in arresto due giovani, un cittadino italiano e uno di origine albanese residente in provincia di Foggia, per una violenta rapina in villa a Deruta il 18 luglio 2020. 

Le attività investigative condotte dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Todi, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto e poste al vaglio del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Spoleto, hanno portato all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due soggetti.

I due rapinatori, secondo la ricostruzione degli investigatori, per farsi consegnare gli oggetti preziosi e indicare la collocazione della cassaforte, oltre a minacciare la coppia con un coltello e una pistola, picchiarono violentemente i coniugi, immobilizzandoli, utilizzando corde di plastica. I due sono ritenuti responsabili dell’ipotesi di reato di rapina, sequestro di persona, lesioni personali aggravate, porto illegale di arma bianca e detenzione illegale di una pistola.

I due, spiegano i carabinieri, stavano progettando altri colpi.

I due arrestati sono stati rinchiusi nelle carceri di Perugia e Foggia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto in villa, coniugi malmenati e rapinati: due arresti

PerugiaToday è in caricamento