rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca

Ticket intramoenia, Italia Federale: "Per fare cassa si tassa la salute"

Tracchegiani, per Italia Federale, interviene sull'introduzione del nuovo ticket per le visite di intramoenia affermando che per fare cassa si tassa la salute delle persone

“In tempo di crisi la Regione introduce un nuovo ticket, ignorando volutamente la possibilità di valutare altre opzioni che avvantaggerebbero i cittadini, riducendo al contempo i costi del servizio pubblico e le liste d’attesa”.

A dichiararlo è Aldo Tracchegiani, presidente di Italia Federale, il quale aggiunge che: “Sono quasi due anni che ripeto che una maggiore integrazione ed interazione tra pubblico e privato sarebbe salutare per il sistema sanitario regionale: questa scelta, tuttavia, viene però pregiudizialmente bocciata e ora si preferisce introdurre nuove tasse per i cittadini oramai allo stremo, proprio per lucrare sulle prestazioni intramoenia.

Se invece, con maggiore lungimiranza, ci si fosse diretti verso soluzioni volte a dirottare sul privato le tante prestazioni che sono a costo zero, ma che incrementano liste d’attesa e pesano sulle tasche dei cittadini, come alcune visite di prevenzione, che spesso durano solo pochi minuti, o particolari prestazioni specialistiche, con una forma naturalmente convenzionata, le spese della sanità umbra sarebbero inferiori e non sarebbe necessario correre a recuperare risorse di milioni in altri modi.

Già quando ero consigliere regionale – conclude Traccheggiani - e ministro della salute era Francesco Storace, impedimmo l’entrata in vigore del famoso ticket di 10 euro su determinate prestazioni, proprio per non tassare ulteriormente la salute della gente”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ticket intramoenia, Italia Federale: "Per fare cassa si tassa la salute"

PerugiaToday è in caricamento