menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thyssen Krupp messa in vendita su Ebay: "Affitto settimanale, disponibilità di due forni"

E' apparso dalle prime ore di oggi, 22 luglio, l'annuncio su Ebay.it. In vendita la Thyssen Krupp, nota azienda, che rischia di far rimanere senza lavoro 550 famiglie

La situazione non è delle migliori, anzi la situazione è a dir poco drammatica. In ballo ci sono 550 lavoratori che, la Thyssen Krupp, azienda leader nel settore delle acciaierie, vorrebbe mandare a casa. La crisi incombe e se in Consiglio regionale se ne discute, cercando possibili soluzioni, tra critiche e spallucce, c’è chi come la presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini tuona: “Manca un vero piano industriale, non ci sono impegni per gli investimenti, non c'è una strategia per il futuro mentre si prefigurano sacrifici per i lavoratori. Annunciati tagli dei costi e chiusura del secondo forno”.

Ma l’ironia è figlia dei nostri tempi e c’è chi, in un moto di sprezzante sarcasmo, ha deciso di trovare la soluzione, mettendo in vendita la Thyssen Krupp su Ebay.it (https://annunci.ebay.it/annunci/affitto/terni-annunci-terni/ast-bellissima-azienda-nel-cuore-dell-umbria/68206881?utm_source=facebook&utm_medium=social&utm_campaign=svip).

Nell’annuncio si mettono in luce le grandi potenzialità dell’azienda “possibile da affittare settimanalmente con due forni a disposizioni, ma possibilità di un ampliamento”. Il prezzo? Ovviamente da concordare, ma se il pernottamento “è di un mese intero, allora ci sono della agevolazioni”. A creare l’annuncio Ermes Maiolica, non nuovo a fake del genere. Il giovane  nerd si è, infatti, già candidato a Ravenna come sindaco, in forza con il Pd, beffandosi dei mass media che ci sono immediatamente cascati, creando per un giorno un caos senza precedenti nella città dei mosaici.

Ma se da una parte i cittadini, Ermes Maiolica è ternano al cento per cento, propongono sarcastici annunci, c’è chi tenta la strada della “rimonta” industriale che appare però impossibile da trovare. La seduta del Consiglio regionale che si è tenuta oggi, 22 luglio, pare averne dato la dimostrazioni. Attacchi e rimpallo di responsabilità è quello a cui si è assistito in tre ore di dibattito. Ad accendersi solo Raffaele Nevi che oltre a scagliarsi contro tutti, se l'è presa anche con la Cigl Umbria, “ormai disposta a partorire idee di cinquanta anni fa”. Affermazioni, quelle del capogruppo di Forza Italia, che hanno incassato anche qualche "il collega ha ragione": Insomma la situazione è drammatica e a pagarne le conseguenze come sempre sono i lavoratori, se non si agirà al più presto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento