rotate-mobile
Cronaca Città di Castello

Svelato il "mistero" del Tevere, ecco cosa avrebbe provocato la strana macchia rossa

Si tratterebbe di colorante alimentare. "Nessun pericolo inquinamento", spiegano dall'Arpa

Svelato il mistero delle acque rosse del Tevere. Da quanto emerge, la strana e atipica colorazione del fiume, all'altezza di Città di Castello, sembrerebbe essere stata causata da un colorante alimentare. Un agricoltore, residente in zona, avrebbe riversato nella fogna, durante la polizia di un deposito, un bel quantitativo della polvere del colorante, responsabile della tinta rossa dell'acqua. "Nessun pericolo di inquinamento" spiegano dall'Arpa, che già dalla mattina di ieri si è adoperata, con analisi e campionamenti, per risalire alle cause dello strano fenomeno che ha destato curiosità, ma anche preoccupazione. 

Tevere, le acque si tingono di rosso: tecnici Arpa al lavoro: "Potrebbe essere sversamento"

Dai primi campionamenti delle acque, effettuati ieri  dall'agenzia regionale per la protezione ambientale, non erano emerse particolari criticità: subito esclusa l'ipotesi delle alghe, quella dell'ossigeno disciolto, nè  fenomeni atmosferici particolari che abbiamo potuto indurre ad una colorazione simile. Il mistero dunque, sembrerebbe essere stato risolto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svelato il "mistero" del Tevere, ecco cosa avrebbe provocato la strana macchia rossa

PerugiaToday è in caricamento