menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrorismo ed estremismo islamico, controlli a tappeto e vigilanza

Il Prefetto di Perugia schiera anche i vigili urbani

Il Ministero dell'Interno ordina più controlli e vigilanza contro l'estremismo e il terrorismo islamico. E così il Prefetto di Perugia - come da direttiva - schiera anche i vigili urbani, definiti "fondamentali sensori di prossimità presenti sul territorio". 

E' quanto emerge dall'ultima seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata e presieduta dal Prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, dedicata all'esame dei contenuti di una recente direttiva, con la quale il Ministro dell’Interno ha fornito indirizzi operativi per la prevenzione ed il contrasto del terrorismo e dell’estremismo islamico, nei diversi ambiti (compreso il web), in cui possono trovare terreno fertile di sviluppo.

Nel corso dell’incontro, tenuto anche conto delle associazioni e dei luoghi di culto islamico presenti in Provincia, è stata svolta una specifica analisi del fenomeno del radicalismo. In particolare, spiegano dalla Prefettura, "è stato convenuto di procedere ad un immediato rafforzamento dei servizi di prevenzione e vigilanza, anche sulle reti telematiche, al fine di poter cogliere tempestivamente eventuali elementi meritevoli di attenzione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento