menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrorismo, sostenevano l'Isis da Gubbio e Umbertide: espulsi e rimpatriati in Marocco

Si erano radicalizzati, catturati dopo un'indagine della Dda di Perugia

Allerta terrorismo, due espulsi dall'Umbria. Secondo quanto reso dal Viminale due marocchini, di 32 e 26 anni, sono stati rimpatriati in Marocco "per motivi di sicurezza dello Stato". Uno era a Umbertide, l'altro a Gubbio. Secondo quanto spiegato dal Ministero degli Interni dagli accertamenti compiuti dal Ros dei carabinieri in un'indagine della Dda di Perugia, è emerso che i due si erano radicalizzati ed erano diventati sostenitori dell'Isis e del terrorismo jihadista.

Il 32enne era già stato arrestato in Marocco nel 2016 con l'accusa di di "finanziamento a gruppi terroristici di matrice jihadista", poi condannato. 

I due nordafricani espulsi sono indagati per aver allacciato e mantenuto contatti, anche attraverso il web, con soggetti in Marocco e Francia, anche loro radicalizzati, e per aver favorito l'invio di foreign fighters nell'area siro-irachena, intenzionati ad unirsi alle milizie jihadiste, oltre ad aver sostenuto economicamente alcuni combattenti.
   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento