Cronaca

Terremoto, nuova forte scossa: la terra trema, avvertita a Perugia

La scossa di magnitudo 5.4 è stata localizzata al confine con l'Umbria alle 19.10 a profondità di 9 chilometri: gente in strada

La terra torna a tremare. Scossa di terremoto avvertita a Perugia intorno alle 19 di mercoledì 26 ottobre. La scossa è stata avvertita anche lungo tutta la fascia appenninica. Gente in strada a Gualdo Tadino e in Valnerina.

La scossa di magnitudo 5.4 è stata localizzata al confine tra l'Umbria e le Marche alle 19.10 a profondità di 9 chilometri. I sismografi dell'Ingv hanno registrato altre due scosse, in rapida successione. Lungo tutta la fascia appenninica dell'Umbria la gente è uscita dalla case e si prepara a passare la notte in auto o nelle roulotte. Intanto, alle 19,36, si è verificata una nuova scossa, sempre nella stessa zona. Rilevata una magnitudo di 2.8.

L’epicentro del terremoto è stato localizzato in Valnerina, tra Perugia e Macerata. Secondo l'Ingv il centro più vicino è Castel Sant’Angelo sul Nera. Secondo gli esperti "questo sisma è in qualche modo legato a quello del 24 agosto ad Amatrice. Si trova infatti nell’area già attiva. Si tratta probabilmente dell’attivazione di una nuova faglia".

Terremoto Umbria-Marche, primo bilancio della Regione: domani scuole chiuse

Scuole chiuse - "A causa della scossa di terremoto delle 19.10 con epicentro Castelsantangelo sul Nera di magnitudo 5.4 - spiega il Comune di Perugia - , il Sindaco di Perugia Andrea Romizi insieme ai responsabili della Protezione Civile Comune di Perugia stà predisponendo l'ordinanza di chiusura delle scuole per la giornata di domani, 27 ottobre, al fine di poter effettuare tutti i controlli del caso".

Terremoto, nuova forte scossa alle 21.18, crolli in Valnerina: magnitudo 5.9

Scuole chiuse anche a Terni - Tutte le scuole "dei comuni della provincia di Terni  - spiega una nota - rimarranno chiuse domani a causa del terremoto che ha nuovamente colpito il centro Italia. I sindaci dei principali comuni hanno preso la decisione per consentire ai tecnici di effetuare le verifiche sugli edifici scolastici. Gli stessi sindaci poco fa hanno rassicurato anche sulla situazione in merito ai danni che alle prime verifiche effettuate  sarebbero molto contenuti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, nuova forte scossa: la terra trema, avvertita a Perugia

PerugiaToday è in caricamento